TEST RAPIDO COVID 19

Sistema portatile basato sull’identificazione dell’RNA virale

ANALIZZATORE PCR SHINEWAY SWM-01

L’ apparecchiatura SHINEWAY SWM-01, tecnologicamente piu’ avanzata e più veloce al mondo per la rilevazione del COVID19, si avvale della recente tecnologia a chip microfluidi. CONTINUA

Il sistema è in grado di rilevare il virus in soli 40 minuti dal campionamento al test, rispetto alla tecnologia di reazione a catena della polimerasi (PCR) attualmente in uso che richiede da 1,5 a 3 ore. 

Descrizione del sistema

La tecnologia PCR è una biotecnologia molecolare utilizzata per amplificare specifici frammenti di DNA per l’estrazione dell’RNA virale, la velocità del cambiamento di temperatura è la chiave che determina l’ efficienza del processo di amplificazione del DNA, per cui più velocemente aumenta la temperatura, più breve è il tempo che il dispositivo impiega per il risultato del test.

A differenza dei tradizionali dispositivi PCR su larga scala che utilizzano i semiconduttori per riscaldare i campioni di prova, il team guidato dal Prof. WEN Weijia del Dipartimento di Fisica della HKUST (Hong Kong) ha sviluppato a tale scopo un nuovo modulo di micro-riscaldatore a base di silicio.              

Il micro-riscaldatore, che ha una massa  termica inferiore e una migliore conduttività termica, puo’ accelerare gli aumenti di temperatura a circa 30 al secondo da una media di 4-5 al secondo nei dispositivi PCR tradizionali, riducendo notevolmente i tempi di rilevamento

Quali sono le attuali difficoltà nel settore della diagnosi all’interno dei laboratori?

  • Ingombranti analizzatori tradizionali da banco
  • Complicazioni date dalla necessità di utilizzare diverse macchine per verificare un agente patogeno
  • Dispendio in termini di tempo per: Raccolta dei campioni → Spedizione a catena fredda → Mantenere intatto il campione → Rilevazione di laboratorio
  • Alta professionalità necessaria, solo i professionisti di laboratorio comprendono la procedura
  • Costi elevati di manutenzione e di consumo per la macchina
  • E’ necessario un controllo centralizzato
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è sdfsdfds.jpg

Test rapidi per Covid-19 in farmacia, Federfarma sconsiglia ai farmacisti di trattare prodotti NON  basati sulla idendificazione dell’RNA virale

20/03/2020 08:49:04

Covid-19, CTS Dipartimento della Protezione Civile : Ai sensi dell’OCDPC Nr. 630 del 3 febbraio 2020 “Unica diagnosi valida resta il tampone rino-faringeo”

Federfarma invita le farmacie ad astenersi dall’acquisto di test rapidi per Covid-19 non basati sulla identificazione dell’RNA virale e lo fa prendendo in considerazione il comunicato stampa del Comitato Tecnico-Scientifico del Ministero della Salute riguardante il tema.
A tale riguardo, il comunicato ritiene doveroso specificare che, a oggi, i test basati sulla identificazione di anticorpi (sia di tipo IgM che di tipo IgG) diretti verso il virus SARS-CoV-2 non sono in grado di fornire risultati sufficientemente attendibili e di comprovata utilità per la diagnosi rapida nei pazienti che sviluppano COVID-19 e che non possono sostituire il test classico basato sull’identificazione dell’RNA virale nel materiale ottenuto dal tampone rino-faringeo”.

Sistema diagnostico PCR rapido

  • Possibilità di spostare il laboratorio centrale in prima linea nell’epidemia
  • Interfaccia semplice
  • Portatile per prove esterne, zero tempi di consegna
  • Alta efficienza di reazione, screening rapido
  • Minor consumo di reagente, costi di test inferiori
  • Alta sensibilità di rilevamento
  • Nuovo design dell’algoritmo del percorso della luce e della segmentazione delle immagini con una precisione del 99%
  • Supporta la rete wireless per una facile memorizzazione e trasmissione dei dati

I test degli anticorpi possono dirci se siamo immunizzati?

Livello di affidabilità

Una riflessione importante di Silvio Brusaferro, presidente dell’Istituto superiore di sanità, secondo cui «i test che vanno alla ricerca dell’Rna (materiale genetico del virus, ndr) sono affidabili, ma anche lunghi, complicati e operatore-dipendente. Tutti gli altri test, rapidi o sierologici, ad oggi non hanno raggiunto livelli di affidabilità tali da esser usati. Non vengono raccomandati all’uso: questo non vuole dire che quelle tecnologie non si svilupperanno rapidamente, ma ad oggi non è così».

Il test per Coronavirus

Cos’è e come funziona il tampone che consente di scoprire i casi positivi al Coronavirus? Si tratta di un tampone faringeo che si basa sul prelievo del materiale biologico nella faringe, più nello specifico “dalla superficie della mucosa tonsillare” e avviene attraverso un oggetto molto simile a un cotton fioc, un bastoncino cotonato. L’operatore sanitario che lo introduce nella bocca utilizza anche un secondo oggetto chiamato abbassalingua (simile allo “stecco” di un ghiacciolo) che, come suggerisce il nome, serve ad abbassare la lingua. È un’operazione fondamentale per due motivi: il primo è legato all’accesso alla faringe, che ovviamente diventa più agevole riducendo il volume occupato dalla lingua; il secondo al fatto che il tampone non deve essere assolutamente contaminato da altro materiale biologico presente sulle altre parti del cavo orale, come i denti o appunto la lingua. L’operazione è un esame rapido e indolore. L’operatore impiega pochissimi secondi per prelevare il materiale col tampone, che viene immediatamente immerso in un gel e inserito in una provetta. La persona sottoposta al test può sentire al massimo un piccolo fastidio o prurito nell’area raggiunta dal bastoncino cotonato.

PCR portatile per screening rapido in tempo reale

La fase più complessa però è l’analisi: il materiale biologico prelevato col tampone faringeo viene inviato nel laboratorio analisi, dove attraverso una tecnica chiamata “reazione a catena della polimerasi” (PCR) viene rilevata o meno la presenza di un patogeno, come appunto il coronavirus. Questa procedura può richiedere fino a 4 ore con i test tradizionali, e per intercettare il profilo genetico del virus si basa su un processo di riscaldamento del campione prelevato. Esistono anche test diagnostici portatili e più rapidi, come quello messo a punto da scienziati dell’Università della Scienza e della Tecnologia di Hong Kong (HKUST) e della startup di biotecnologia Shenzhen Shineway Technology: il kit diagnostico, multicanale, basato sulla tecnologia dei chip microfluidici, può analizzare da 1 a 30 campioni contemporaneamente (metodologia di pooler) e impiega soltanto 40 minuti per dare un responso positivo o negativo.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è image-65-1024x153.png

Il sistema diagnostico PCR rapido è composto da:

  • Analizzatore di acido nucleico PCR
  • Centrifuga di pre elaborazione
  • Kit di test
  • Pipette
  • Maschera di supporto e dispositivo

CENTRIFUGA DI PRE ELABORAZIONE SWP-01

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è image-116.png

1 Coperchio della camera centrifuga
2 Coperchio della camera di riscaldamento
3 Interruttore del coperchio della camera di riscaldamento
4 Controllo della temperatura
5 Interruttore del modulo di riscaldamento   
6 Interruttore del modulo centrifuga
7 Interruttore del coperchio della camera centrifuga

8 Modulo centrifuga                      

9 Supporto magnetico

10 Bagno in metallo

11 Portafusibili

12 Interruttore di SWP-01

13 Presa del cavo di alimentazione          

PRE-PROCESSORE SWP-01

Il preprocessore SWP-01 è dedicato all’isolamento e alla purificazione dell’acido nucleico in laboratori biologici. Lavora sull’estrazione di acido nucleico proveniente da tessuti vegetali, tessuti animali, sangue intero, tamponi faringei, batteri, plasmidi, virus, siero, materiali patologici di ambito forense, fitoterapia cinese, ecc.

Il prodotto è costituito da un sistema di controllo, un modulo meccanico, un modulo di magnetismo e un modulo di riscaldamento.

Caratteristiche di base

  • Sistema operativo comodo e intuitivo
  • Area di lavoro piccola, leggera, silenziosa e limitata
  • Processo integrativo di centrifuga e riscaldamento
  • Elaborazione di 1-8 campioni contemporaneamente
  • Adatto per l’estrazione e la processazione di acidi nucleici a bassa densità con alta efficienza (80% -90%)
  • Prevenzione di contaminazioni crociate e di contaminazione nelle acque reflue

Indice tecnico

Indice tecnicoparametri
Campo di controllo della temperatura20-105 ℃
Velocità di riscaldamento30 ℃ / s
Velocità di raffreddamento10 ℃ / s
Accuratezza della temperatura± 0,3 ℃
Uniformità della temperatura> 98%
Intervallo del volume di reazione del chip2-20uL
Canale di fluorescenzaFAM
Potenza del micro riscaldatore20W
Tensione di uscita della batteria20V
Peso della macchina< 3kg
Software operativoSistema di controllo dello strumento PCR microfluidico veloce portatile V1.0
Sistema operativoLinux
Interfaccia del segnaleUSB, HDMI, Ethernet
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è image-143.png

CONTATTI

Marco Brecciaroli   (Dir. Marketing)    Tel. +39 335 5611710   

Email: marco@simitecno.it