RT-PCR PORTATILE AUTOMATICO PER IL TEST COVID-19

Configurazione strumentale PCR portatile SHINEWAY SWM-01 per test COVID-19

  • PROCEDURE DI SCREENING E DIAGNOSTIC GRADE

 L’apparecchiatura SHINEWAY offre la possibilità di eseguire uno screening su ampie fasce di popolazione, infatti con la metodica del pooling possono essere analizzati diversi pazienti in un unico esame. Al fine di massimizzare il numero dei pazienti, per questa metodologia di esame non viene richiesto il controllo del gene endogeno, per ottenere una elevata affidabilità delle procedure di screening è comunque fondamentale una accurata preparazione del campione da esaminare (raccolta, conservazione ed estrazione del tampone). Con i kit di amplificazione studiati dal protocollo ENEA  ed in tale configurazione di screening, un analizzatore  SWM-01 può testare da un minimo di 3 a un massimo di 18 pazienti in 80 minuti. 

 

CONFIGURAZIONI MODULARI IN BASE ALLA STRATEGIA DI SCREENING

CONFIGURAZIONE PER ESTRAZIONE RNA MANUALE

Il sistema nella configurazione di base viene fornito in una valigia contenente tutto il necessario per il prelievo con tampone oro-faringeo in secrezioni respiratorie, estrazione manuale RNA (con riscaldatore e centrifuga di pre-trattamento) e amplificazione dei geni virali mediante diagnostica rapida molecolare RT-PCR. L’affidabilità di questa metodologia è legata ad una buona capacità dell’operatore nelle varie fasi di preparazione del campione.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è image-115-1024x489.png

CONFIGURAZIONE PER ESTRAZIONE RNA AUTOMATICA

Il test è molto piu’ affidabile , veloce e con maggiore bio-sicurezza per gli operatori utilizzando una Work station robotica compatta di estrazione magnetica e purificazione dell’acido nucleico con particelle magnetiche. Può essere utilizzato per estrarre e isolare DNA, RNA da sangue intero, cellule, tessuti vegetali, tessuti animali, tamponi faringei, batteri, plasmidi, virus, siero, materiali patologici di ambito forense, fitoterapia , ecc

ESTRATTORE AUTOMATICO

Work station robotica compatta di estrazione magnetica e purificazione dell’acido nucleico attraverso movimenti di precisione automatizzati è compatto, leggero, a basso rumore, in una soluzione completamente chiusa in perfetta bio-sicurezza. Il sistema presenta un controllo software in tempo reale tramite ampio pannello LCD ed camera di lavoro trasparente e sicura che facilita l’osservazione delle condizioni di lavoro, isolata dall’esterno per il bio contenimento. È molto sicuro e affidabile per l’uso. Può essere utilizzato per estrarre e isolare DNA, RNA da sangue intero, cellule, tessuti vegetali, tessuti animali, tamponi faringei, batteri, plasmidi, virus, siero, materiali patologici di ambito forense, fitoterapia , ecc. Il sistema è fornito con valigia di trasporto dedicata.

Funzionalità HW/SW

Interfaccia operativa semplice e intuitiva , Display digitale ,Tastiera alfanumerica integrata, File visualizza, modifica e cancella , Funzioni File run, pause e stop , Funzioni File import ed export da U disk , Funzione di protezione vocale , Protezione da guasti e disfunzioni, Lampada UV , Upgrade U disk

Condizioni di lavoro : Temperatura ambiente: 10°C ~ 30°C – Umidità relativa: 20% -70% senza condensa – Alimentazione: AC100-240V 50-60Hz

Dati Tecnici:

TIPO estrattore acidi nucleici
TECNOLOGIA biglie magnetiche
CAPACITA’ fino a 32 campioni simultanei in 20 min circa
VOLUME CAMPIONI 20–1000μl
DISINFEZIONE LAMPADA UV INTERNA
DIMENSIONI BIGLIE MAGNETICHE 0,2 – 1 μm
DIMENSIONI ESTERNE 430*395*435(L*W*H)
PESO 35Kg

PCR ANALYZER “LAB-ON-A-CHIP” 

L’apparecchiatura offre la possibilità di eseguire uno screening su ampie fasce di popolazione, infatti con la metodica del pooling possono essere analizzati diversi pazienti in un unico esame.

Al fine di massimizzare il numero dei pazienti, per questa metodologia di esame non viene richiesto il controllo del gene endogeno, pertanto per ottenere una elevata affidabilità delle procedure di screening è comunque fondamentale una accurata preparazione del campione da esaminare (raccolta, conservazione ed estrazione del tampone).

Con i kit di amplificazione da noi proposti ed in tale configurazione di screening, un analizzatore  SWM-01 può testare un minimo di 3 pazienti in 50 minuti fino a 18 pazienti in 90 minuti in pooling.

Caratteristiche principali

  • Touchscreen a colori da 7,5″ con superficie di controllo intuitiva;
  • Basso consumo di reagente, risparmio sui costi di rilevamento e miglioramento dell’efficienza della reazione PCR;
  • Alta sensibilità di rilevamento;
  • Progettazione avanzata del percorso ottico per eliminare le interferenze della luce esterna e aumentare ulteriormente l’affidabilità del rilevamento;
  • Impiego di un sistema di elaborazione dei dati accurato ed efficiente con algoritmo di segmentazione dell’immagine di intelligenza artificiale;
  • Unità flash USB di grande capacità per l’archiviazione dei dati.

Dati Tecnici:

Parametro Valore
Intervallo di controllo della temperatura 40-105 ℃ ± 1 °C
Tasso di riscaldamento ≥ 1,5 ℃/s
Velocità di raffreddamento ≥ 1,5 ℃/s
Precisione controllo della temperatura ≤± 0,5 ℃
Uniformità della temperatura ≤±1 ℃
Precisione durata della temperatura ≤ ± 5,0 %
Intervallo del volume di reazione del chip 2 μl
Canale di fluorescenza FAM
Tensione di ingresso 100~240 V c.a. (50/60 Hz)
Peso netto 2,5 kg
Dimensione 330 mm × 250 mm × 180 mm (escluso imballaggio)
Software operativo Sistema di controllo dell’analizzatore di acido nucleico PCR 1.0
Versione hardware Sistema hardware Analizzatore di acido nucleico PCR V1.0
Sistema operativo Sistema Linux
Interfaccia di segnale USB

KIT CONSUMABILI

3.1  Kit amplificazione per Screening

Il kit di rilevazione dell’acido nucleico tramite RT-PCR viene utilizzato per la rilevazione qualitativa del nuovo Coronavirus in campioni quali tamponi rinofaringei/orofaringei, secrezioni rinofaringee o liquido di lavaggio broncoalveolare. Il kit è dunque utilizzato per la diagnosi ausiliaria e la sorveglianza epidemiologica della nuova infezione da coronavirus SARS-CoV-2.

Esistono 2 tipi di reagenti che nello specifico sono indirizzati uno all’amplificazione delle regioni del gene ORF1ab (KIT BIOER) e uno del gene N (KIT DAAN) del nuovo coronavirus SARS-CoV-2. Quando viene eseguita la reazione di amplificazione RT-PCR il segnale fluorescente FAM è rilevato per realizzare il monitoraggio in tempo reale della reazione RT-PCR.

Il kit BIOER permette una reazione di amplificazione completa in circa 50 minuti anche in pool fino a 9 pazienti contemporaneamente (3 x canale) e si compone di 5 provette contenenti: due standard di controllo positivo e negativo, una soluzione di RT-PCR Buffer, un mix di enzimi ed una soluzione di Primer/Probe specifici per SARS-CoV-2. Il limite minimo di sensitività del kit è di 500 copie/mL.

Il kit DAAN invece ha una maggiore sensibilità e permette una reazione di amplificazione completa in 90 minuti in pool fino a 18 pazienti contemporaneamente (6 x canale)